04 nov 2013

#NerdTalk: La risorsa Twitter


Niente di meglio che una domenica sera per farci una bella chiacchierata tra passioni e fissazioni da puri nerd. Oggi parliamo di Twitter, una delle migliori risorse per la nostra categoria che ci permette di essere sempre aggiornati direttamente con le nostre star preferite 24h su 24.

Precisamente parliamo di tutte quelle volte che abbiamo provato ad avere una risposta, un re-tweet o un semplice tweet messo tra i preferiti.
Questa mia riflessione viene da una bella serata passata a tormentare il povero Jake Robinson che interpreta Bennett Wilcox nella serie della CW The Carrie Diaries. Venerdì sera sono stata così fortunata da avere un po' di riguardo da parte di Jake che, oltre a mettere un mio tweet tra i preferiti, mi ha anche risposto ad una domanda (sui musicals chiaramente XD):


Nel corso degli anni ho avuto diverse fortune grazie a Twitter che, nelle mani giuste, può essere uno strumento che porta a grandi sorprese e soddisfazioni, oltre a poter essere usato per dare libero sfogo ai nostri argomenti nerd senza sentirci dire che siamo ossessionati. Dopotutto Twitter non è Facebook, per fortuna. Tuttavia, da un annetto a questa parte, anche il caro uccellino è rientrato nella categoria social mainstream e questo per noi nerd potrebbe essere un problema, anche se da veri nerd, non ce ne frega niente di quello che la gente legge di noi: non ti piace quello che dico? In alto c'è un bel tastino con scritto Unfollow. (Stesso vale per Facebook, ma di solito lì contengo il mio animo nerd...forse). 

La mia attività preferita su Twitter, oltre quella di seguire e tormentare le mie star preferite (qualcuno ha detto stalker?), è sicuramente il live tweeting di quello che sto vedendo. Che sia un film, telefilm o un programma televisivo, molte volte sento il bisogno di far sapere al mondo quello che penso. Ecco alcuni tweets esplicativi:




Anche se devo ammettere che c'è un certo fascino nel seguire gli eventi mondani e i red carpet:


Poi c'è uno dei miei passatempi preferiti: ovvero quello di scrivere alle persone straniere in italiano (o in dialetto napoletano) giusto perché aspetto che un giorno qualcuno mi risponda dicendomi che non capisce una parola di quello che dico. Il mio obiettivo principale è, quasi sempre, Lea Michele. Anche se mi diverto con tutto il cast di Glee in generale:





Per non parlare poi delle volte che offendo il sindaco di Napoli Luigi De Magistris. Ma questa è un'altra storia. Insomma con Twitter si possono fare un sacco di cose carine che magari altri social networks non ci permettono di fare: sfogare i nostri feelings è uno di questi. 

Vi lascio con una carrellata di risposte ricevute dai miei beniamini e vi invito a condividere le vostre idee su Twitter e la sua utilità.






P.S.: Il mio nick di Twitter prima era @Lilith1986 e ora è diventato @Ale_TheQueen. Giusto per precisare ♥


2 commenti:

  1. maròòòòòòòòòòò io mio GIANLUCAAAAAAAAA...e JD Pardooo e Grant Gustin...m'era scurdatttt!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eeeeeeh! Me li salvai apposta! Chiaramente ♥

      Elimina