01 dic 2013

#Icons | Woody Allen

"Dal sublime al ridicolo dello humor stesso"


In occasione del suo compleanno, gli dedico un bellissimo post perché se lo merita tutto. Non mi importa se alcune delle recensioni che ho letto su Blue Jasmine non sono proprio positive, ti vorrò sempre bene Woody e per me sei sempre un genio.

Woody nasce nel lontano 1 Dicembre 1935 e oggi compie ben 78 anni. Ma quanto può essere cuore? Nato Allan Stewart Konigsberg, è uno degli attori e registi più famosi del mondo. Sapete tutti benissimo che è anche uno scrittore acclamato, infatti scrive anche la maggior parte delle sceneggiature dei suoi film.

Ha iniziato a diciannove anni, scrivendo testi per The Ed Sullivan Show e il Tonight Show, e dopo qualche anno si è dato alla stand-up comedy. I suoi scritti poi sono stati usati per le commedie di Broadway Don't Drink The Water e Play it again, Sam. Il suo primo film come attore What's New Pussycat, rilasciato nel 1965, fu un grandissimo successo che lo portò a scriversi i ruoli e le storie da solo, così nel 1969 arrivò Take The Money and Run. Da quel momento Woody ha rilasciato un film più o meno ogni sei mesi ma ha raggiunto la fama mondiale con Annie Hall che gli fruttò anche un Oscar per il Miglior Film.


Oltre ai vari film, Allen è un clarinettista jazz e uno scrittore comico. Ha scritto tre raccolte di corti: Getting Even, Without Feathers e Side Effects, editi in Italia dalla Bompiani. I suoi lavori si concentrano sopratutto sui suoi problemi personali e la sua paranoia, trasformandoli in qualcosa di divertente e, contemporaneamente, che fa riflettere.


Woody è influenzato soprattutto dalle sue origini e dalla sua religione, essendo ebreo, ed è da lì che prende il suo iconico senso dello humor e le inside jokes che si trovano spesso nei suoi scritti. Lo humor ebreo è molto interessante per la sua tradizione comica perché si presenta in diverse forme e tipi. I film di Woody partecipano attivamente a tutto quel flusso di arte e letteratura Americana ebraica che usa la struttura dello bildungsroman - un tipo di storia romanzata che si concentra sullo sviluppo del personaggio principale, per esaminare l'emergere e la maturazione di sé stessi e la propria relazione col mondo. Woody Allen principalmente vede lo humor come uno dei soli modi di vivere la vita, soprattutto perché lo usa per combattere la tristezza e la depressione e, nel suo caso, la paura della morte. 

Il mio film preferito di Woody resterà sempre Manhattan Murder Mystery in cui mischia alla perfezione la comicità tipica e l'ansia caratterizzante dei film gialli.


Ma come dimenticarsi di The Purple Rose Of Cairo o Match Point, come dei più recenti Whatever Works o Midnight in Paris. Il genio c'è, anche se non sempre lo sfrutta al 100%, ma se devo sorbirmi qualche flop per aver quel film che funziona alla perfezione, allora ben vengano! Blue Jasmine sarà al cinema a partire dal 5 Dicembre e io non vedo l'ora di correre in sala.

Intanto: Tantissimi Auguri di Buon Compleanno Woody! 



Nessun commento:

Posta un commento