04 mag 2015

#NerdTalk: Star Wars Day


Il 4 Maggio è lo Star Wars Day, per ovvi motivi di tempistica, i festeggiamenti sono stati anticipati al 3, visto che era più semplice per tutti festeggiare di domenica. Un po' come le religioni, i cristiani vanno a Messa, noi suoniamo la marcia imperiale: same! Anyway per il secondo anno consecutivo, piuttosto che prendere un bel treno e andare a festeggiare insieme a tanti jedi e sith, sono a casa con le mie magliettine di Guerre Stellari a riguardare L'Impero Colpisce Ancora.



Per fortuna quest'anno ho avuto una piccola rivincita il 16 aprile, quando ho partecipato all'evento in occasione del panel su Il Risveglio della Forza e ho potuto anche sfoggiare i miei favolosi "buns" stile Principessa Leia.


Poi il 30 Aprile sono stata al COMICON e ho potuto comprare il numero 1 del nuovo fumetto di Star Wars con una fantastica copertina variant di Renato Guedes con in copertina Han Solo, Chewbecca, R2D2 e C3PO. Ammetto di essere stata un po' a scegliere la copertina, il mio personaggio preferito resterà sempre Luke, però per buon augurio a Mr. Harrison Ford, alla fine ho comprato quella con Solo. 


Oggi invece mi fa compagnia solo la mia maglia, proprio come l'anno scorso, mentre i milanesi staranno festeggiando alla grande! Altro che EXPO! Il mio appello al comune di Napoli per uno Star Wars Day l'anno prossimo dite che potrebbe funzionare? 


Visto che io non c'ero ho chiesto ad un'amica un paio di impressioni sull'evento milanese, diciamo che come tutte le cose mi è sembrato di capire che abbia avuto i suoi pro e i suoi contro. Ecco cosa dice Valentina: "Premetto che mi sono persa la prima fascia delle 11 all’Arena, ma onestamente mi aspettavo molto di più. Verso le 12,30 si sono spostati tutti in piazza Duomo dove hanno sfilato i ragazzi della 501 legione e rappresentavano tutti, e dico tutti, i personaggi della saga, sia dei film sia della serie animata. I migliori costumi sono stati sicuramente Chewbacca, l’Imperatore (aveva una maschera che scendeva fino al collo e faticava perfino a parlare :D), lo sprint perfettamente funzionante dove ci stava Obi Wan e il giovane Anakin ormai volto al lato oscuro con tanto di cicatrice. Una gran folla, tra cui tanti bambini affascinati tutti da Darth Vader. Nel primo pomeriggio si ritorna all’Arena, dove si era formata una lunghissima coda fino a fuori e tutto intorno al parco, perché gli addetti facevano entrare pochissime persone alla volta (ufficialmente perché l’Arena ha un limite di capienza, peccato che dentro era mezza vuota. Vabbè.) Una volta entrati all’Arena la delusione: un paio di set dove scattare le foto (lo sfondo di Tatooine e la riproduzione della cantina-bar), un unico (piccolo) stand dove vendevano puzzle e pochi merchandise della linea di Star Wars della Lego.  Stupenda la riproduzione del robot de Il Ritorno dello Jedi e L'Impero Colpisce Ancora (il walker AT-AT per intenderci, sotto la foto). 


All’interno tanti i bambini che simulavano combattimenti con le spade laser di plastica, e uno dei ragazzi di costuming (mi sembra fosse un Anakin) insegnava ai bambini piccole mosse di coreografia con le loro spade laser."

Insomma il resoconto di Vale mi ha ricordato quando sono stata a Disney World e non mi hanno fatto fare il corso per diventare uno Jedi, perché era solo per bambini fino a 12 anni! Ma alla fine quello che conta è che oggi siamo tutti più nerd, quindi May the 4th Be With You!




Nessun commento:

Posta un commento